La tecnologia che rivoluzionerà il mondo del nuoto

Si è svolta nei giorni scorsi a Bari, presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione, una riunione operativa dello staff, nato dalla partnership tra Aquarius swimwear con il Politecnico di Bari, che si sta occupando dello sviluppo di una nuova tecnologia per le discipline acquatiche. IMG_5089Il gruppo, coordinato dal Prof. Nicola Giaquinto e dall’Ing. Francesco Adamo, rispettivamente Professore Associato e Ricercatore in Misure Elettriche ed Elettroniche, vede al suo interno altri due Dottorandi del Politecnico, Giuseppe “Paddy” D’Aucelli e Carlo Guarnieri, entrambi laureati magistrali in Ingegneria Elettronica, esperto in sistemi Linux-based il primo e progettista elettronico il secondo. Un vero e proprio team di esperti che sta collaborando a stretto contatto con l’azienda pugliese e con il supporto di Vito Cantoro, per lo sviluppo di un prodotto unico e all’avanguardia nell’ambito sportivo  a livello mondiale. Dopo quasi due anni di studi, il progetto è oramai alle fasi conclusive e darà vita a una vera e propria rivoluzione nel mondo del nuoto. “Parlare di nuove tecnologie in uno sport come il nuoto non è assolutamente semplice, ma quando ho creato Aquarius, l’ho fatto anche con questo proposito, fare delle nuove tecnologie il filo conduttore dei nostri prodotti”ha dichiarato Flavio Gentile fondatore e ad dell’azienda. “E’ affascinante poter contribuire a creare qualcosa di così innovativo e farlo unendo la mia passione per l’acqua con le mie conoscenze e quelle di un massimo esperto mondiale del settore come il Prof Giaquinto”  ha detto L’Ing Adamo ” anche in Italia siamo in grado di creare prodotti tecnologicamente all’avanguardia” Continuate a seguirci per conoscere tutti i dettagli!

Share Button